(AUDIO) La Rosa Dei Venti – Pit Stop

0

Per tante settimane nei nostri approfondimenti ci siamo occupati di politica a livello nazionale, dopo le elezioni del 4 marzo ci sono voluti quasi 90 giorni per formare il nuovo Governo e tutto girava attorno a questo snodo. Ora il Governo ce l’abbiamo, completo anche di Viceministri e Sottosegretari, allora a tener banco nelle nostre discussioni torna il livello politico territoriale.

Il cambiamento che ha interessato Palazzo Chigi e tutti i Palazzi della politica si sente già anche nella nostra zona, secondo la componente grillina dell’esecutivo infatti, opere come l’ampliamento dell’aeroporto di Firenze, del sotto-attraversamento ferroviario dell’ Alta Velocità e dell’inceneritore della Piana potrebbero definitivamente finire in un cassetto. Di contro la Lega al momento si dichiara ancora possibilista per quanto riguarda queste infrastrutture, in un ping pong che consentirebbe alle 2 maggiori compagini dell’esecutivo di fare melina e prendere ancora tempo. Attenzione se tutte queste opere fossero state iniziate e forse visto anche gli anni che sono trascorsi fra le chiacchiere e i ricorsi, fossero state anche ultimate, oggi il problema non si porrebbe.

Il sottoattraversamento fiorentino poi non era solo il frutto di un grande progetto ferroviario per l’Alta Velocità, ma anche una soluzione offerta ai pendolari che non si spostano con i treni super veloci?

Insomma secondo voi cosa ci dobbiamo aspettare dal nuovo Esecutivo, una sorta di Pit Stop?

E’ questo quello di cui aveva bisogno il Paese, con le inevitabili ricadute locali?

Riascolta le opinioni di Giuseppe Matulli, Paolo Cocchi, Paolo Bartolozzi, Fabio Rubino, Eugenio Giani.

Condivi su:

Scritto da

Leave A Reply