Vicchio, migranti: sabato la presentazione del progetto di accoglienza e inclusione “Cas-Integrarsi a Vicchio” al Teatro Giotto

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Sarà presentato sabato 2 dicembre al Teatro Giotto di Vicchio il progetto di accoglienza e inclusione promosso dall’associazione OLTRE-Ponti fra i Mondi e il Comune in collaborazione con le associazioni Il Mulino, Caritas, Parrocchia e Misericordia e il sostegno di ITAS-Mutua e associazione Core onlus.
Scopo del progetto è sostenere i migranti nei processi di mantenimento o recupero della salute psico-fisica, di regolarizzazione amministrativa e di inserimento sociale e lavorativo nel tessuto sociale locale. Le azioni previste riguardano l’incremento dell’insegnamento e supporto nell’apprendimento della lingua italiana a partire dalle condizioni di partenza di ciascuno, l’aiuto per accertamenti medici specialistici e nelle pratiche di regolarizzazione amministrativa, l’aiuto nell’inserimento nella comunità tramite attività di socializzazione sportive e aggregative, il sostegno per l’avviamento a corsi propedeutici all’attività lavorativa o professionalizzanti, il sostegno alle madri con figli (sia quelle presenti nel CAS che quelle giunte da poco in Italia) per permettere loro la frequenza dei corsi con servizio di baby-sitting.

“Questo è un progetto rivolto ai migranti presenti nel territorio, un progetto che nasce dal territorio come forma di sostegno verso le persone ospitate e come forma di collaborazione con i soggetti e le realtà che si occupano di accoglienza – sottolineano il sindaco Filippo Carlà Campa e l’assessore alle Politiche sociali Rebecca Bonanni -. Umanità, solidarietà, accoglienza, integrazione, inclusione sono 5 valori che ci stanno particolarmente a cuore e che tentiamo ogni giorno di mettere in pratica nell’amministrare, nell’essere vicini a chi è più fragile, a prescindere dal colore della pelle. Da tante mani che si uniscono nasce e si realizza questo progetto, che speriamo possa essere continuato e replicato da altre parti. Un sentito grazie alle associazioni che sono direttamente coinvolte e a chi ha concesso un contributo economico per renderlo possibile”.

“Terre di accoglienza e inclusione”, il programma:

-Teatro Giotto
ore 15,30 presentazione del progetto con il sindaco Filippo Carlà Campa, Mimma Bonafede e Rossella Mori, referenti dell’associazione Oltre-Ponti fra i mondi; Maria Chiara Vitartali, agente Mugello Itas-Mutua; Fabrizio Bandini, pres. Core onlus

ore 16,30 proiezione film “Tori e Lokita” (dei fratelli Dardenne), introduzione di Alessandro Cacciola

-Circolo Arci-Il Tiglio
ore 19,30 apericena etnico/toscano
Prenotazione obbligatoria entro il 29/11/2023 ai numeri: 055 8448885, 3287491298
(contributo minino 5 euro)

ore 21 proiezione documentario sui centri di permanenza e rimpatri, musica etnica dal vivo

L’iniziativa è organizzata in collaborazione con: Teatro Cinema Giotto, Comunità Africana Mugello, Arci il Tiglio (nell’ambito di “Notte Rossa-Arci Toscana).

Tutti gli appuntamenti sono a offerta libera, il ricavato sarà devoluto al progetto.

Share.

Scritto da

Leave A Reply

Facebook