Regione Toscana, approvato il bando da 2,5 milioni per interventi di agricoltura di precisione

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Approvato il bando attuativo dell’intervento “Pratiche agricoltura di precisione” per il 2024 nell’ambito del Feasr – Piano Strategico della PAC (PSP) 2023-2027.

L’intervento, che ha una dotazione finanziaria di 2 milioni e 500mila euro, è finalizzato a promuovere l’adozione di tecniche di agricoltura di precisione e prevede un sostegno annuale per ettaro differenziato per azioni (fertilizzazioni, trattamenti fitosanitari,Irrigazioni) e gruppi colturali (erbacee, ortive e arboree ) a favore dei agricoltori che si impegnano ad adottare almeno una pratica di agricoltura di precisione.

“Con questo bando – spiega la vicepresidente e assessora all’agroalimentare Stefania Saccardi – vogliamo sostenere l’adozione di pratiche di agricoltura di precisione per una produzione sostenibile, che consenta agli imprenditori agricoli un maggior rispetto degli agroecosistemi e dei cicli naturali così come anche indicato nelle “Linee Guida Nazionali per lo sviluppo dell’Agricoltura di Precisione in Italia”.  L’intervento mira a ridurre quantitativamente gli input chimici e idrici utilizzati per le produzioni agricole e quindi migliorare l’efficienza nell’uso delle risorse per la sostenibilità della produzione agricola. Si riduce così il rischio di inquinamento e degrado dell’ambiente connesso all’uso dei prodotti fitosanitari e dei fertilizzanti e si promuove l’uso razionale dell’acqua per l’irrigazione’.

L’intervento prevede un periodo di impegno di durata pari a cinque anni.
Il premio ad ettaro è differenziato per Azioni (1, 2 e 3) e per gruppi colturali (erbacee, ortive e arboree).

Il pagamento annuale si riferisce alla superficie agricola, per ettaro ammissibile, effettivamente coltivata e sottoposta ad impegno. Il premio complessivo spettante al beneficiario è determinato dalla sommatoria degli impegni presi.
L’importo complessivo del sostegno varia a seconda della superficie complessiva per azione e gruppo colturale interessato dall’impegno:
< 10 ha, premio pari al 100%;
tra 10 e 50 ha, premio pari al 70%;
> 50 ha, premio pari al 30%.

Le superfici per cui si richiede il premio devono ricadere nel territorio della Toscana.
Gli impegni che il beneficiario assume con l’accesso al sostegno premio sono:
• In funzione dell’impegno assunto (azione 1, 2, 3), raccolta e digitalizzazione dei dati aziendali, nonché digitalizzazione del registro dei trattamenti, delle fertilizzazioni e degli apporti irrigui, mediante l’adesione/registrazione a piattaforme di servizi digitali e DSS (Sistemi di supporto alle decisioni) in agricoltura, aperte ed interoperabili verso la pubblica amministrazione.

    • Impegno 2
Azione 1 – Fertilizzazioni di precisione

Il beneficiario deve effettuare nel corso dell’annualità dell’impegno un numero di interventi di fertilizzazione che può variare dal minimo di uno, per motivate caratteristiche del suolo e/o reale fabbisogno della coltura, fino alla totalità degli interventi di fertilizzazione realizzati per la coltura oggetto di impegno. Gli interventi di fertilizzazione dovranno essere effettuati con l’ausilio di apposite macchine di precisione in grado di effettuare l’intervento nella modalità a rateo variabile  (VRT – Variable Rate Technology) attraverso la lettura di mappe di prescrizione sulla base del principio del bilancio fra la resa produttiva attesa e gli apporti.

Azione 2 – Trattamenti fitosanitari di precisione
Il beneficiario deve effettuare nel corso dell’annualità dell’impegno un numero di trattamenti insetticidi/fungicidi e/o interventi di diserbo che può variare dal minimo di uno, per motivate ragioni climatiche e/o legate al reale fabbisogno della coltura, fino alla totalità dei trattamenti per singola avversità per la coltura oggetto di impegno.
I trattamenti fitosanitari di precisione devono essere realizzati con le seguenti specifiche obbligatorie:
a) trattamenti insetticidi e fungicidi basati sull’utilizzo di modelli previsionali che simulano lo sviluppo dell’insetto o del ciclo epidemiologico del patogeno e che stimano la probabilità delle infezioni o delle infestazioni;
b) diserbo sito-specifico con impiego di mappe di prescrizione o diserbo meccanico di precisione, grazie all’utilizzo di sensori per il rilevamento in tempo reale delle infestanti durante l’esecuzione dell’intervento.

Azione 3 – Irrigazioni di precisione 
Il beneficiario deve effettuare nel corso dell’annualità dell’impegno un numero di irrigazioni di precisione che può variare dal minimo di uno, per motivate ragioni climatiche e/o legate al reale fabbisogno della coltura, fino alla totalità delle operazioni di irrigazione della coltura oggetto di impegno. Le irrigazioni devono essere basate sull’applicazione di un modello di bilancio idrico del suolo in grado di determinare gli apporti irrigui in funzione dei fabbisogni idrici delle colture e delle caratteristiche pedologiche dei suoli e/o sull’impiego di sensoristica IOT per la misurazione dell’umidità del suolo.
• Mantenere  la superficie per la durata dell’impegno (5 anni )
• Frequentare, entro il secondo anno di impegno, un corso di formazione (almeno 7 ore) e/o acquisire un servizio di consulenza (almeno 4 ore) attinenti alle pratiche di agricoltura di precisione adottabili con l’intervento
I soggetti beneficiari del sostegno sono:
–  Agricoltori singoli o associati
– Enti Pubblici gestori di Aziende Agricole

Gli interessati devono presentare la domanda di sostegno redatta esclusivamente in modalità telematica sulla modulistica reperibile sul sistema informativo ARTEA, nell’ambito della Dichiarazione Unica Aziendale (DUA) prevista ai sensi dell’art. 11 della L.R. n. 45/07 e regolamentata dal Decreto del Direttore di ARTEA n. 140/2015, accedendo al sistema informativo, direttamente o tramite delegato, all’indirizzo URL: “https://www.artea.toscana.it”.

Il termine ultimo per la presentazione della domanda è il 31 dicembre  2023.

Share.

Scritto da

Leave A Reply

Facebook