Regione Toscana, diritto allo studio: borse semestrali per laureandi prorogate fino al 30 giugno

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Per borsiste e borsisti semestrali prossimi alla laurea la fruizione dei servizi di mensa e alloggio gratuiti in Toscana sarà prorogata dal 31 marzo al prossimo 30 giugno.

Una delibera di Giunta approvata lunedì scorso dà questa indicazione all’azienda regionale per il Diritto allo Studio Universitario. La delibera prende atto delle disposizioni del decreto milleproroghe che rinviano al 15 giugno l’ultima sessione utile per le prove finali per il conseguimento del titolo di studio delle iscritte e degli iscritti all’anno accademico 2021/22, che non saranno così tenuti al pagamento delle tasse di iscrizione all’anno accademico successivo.

La decisione si pone in scia con quanto avvenuto negli ultimi due anni, nel corso dei quali lo Stato ha concesso più tempo a laureande e laureandi per far fronte a difficoltà oggettive e rallentamenti che la pandemia ha provocato nei percorsi di studio.

“Garantire il diritto allo studio è per Regione Toscana una priorità – osserva l’assessora a Università e ricerca Alessandra Nardini – e di fronte al nuovo rinvio dei termini per l’esame di laurea non abbiamo voluto far mancare il nostro sostegno a beneficiarie e beneficiari delle borse DSU”. “È una decisione – aggiunge Nardini – che consente a queste studentesse e a questi studenti di restare nelle città universitarie toscane e di continuare a beneficiare gratuitamente dei servizi offerti, per portare a termine il loro percorso di studio nelle migliori condizioni possibili”.

Share.

Scritto da

Leave A Reply

Facebook