Botti di Capodanno: le raccomandazioni dei Comuni al senso civico

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

PONTASSIEVE
L’Amministrazione Comunale di Pontassieve rivolge ai propri cittadini un appello alla sensibilità collettiva per evitare o almeno limitare il più possibile l’utilizzo di botti e petardi in occasione dei festeggiamenti di Capodanno, invitando tutti al rispetto delle persone, degli animali e del patrimonio pubblico. Richiamato il contenuto della circolare del Ministero dell’interno si raccomanda di “evitare di utilizzare i “botti” nei luoghi di aggregazione o comunque in tutti quelli affollati, nelle aree a rischio di propagazione di incendi (…), nelle vicinanze di monumenti, edifici o aree a valenza storica, archeologica, architettonica, naturalistica o ambientale”.
Confidiamo nel senso civico dei nostri cittadini e nel rispetto delle leggi e delle normative già esistenti che disciplinano la sicurezza e l’incolumità pubblica per quanto riguarda l’accensione di fuochi artificiali e di altri materiali esplodenti: il loro uso, soprattutto se non corretto, può creare disagi e disturbi a persone, animali e cose oltre che attivare sanzioni amministrative e/o penali per chi li ha usati in modo scorretto creando problemi a persone o cose.
Invitiamo chi abbia, comunque, intenzione di festeggiare con questi strumenti a utilizzare “fuochi” legali, dei quali è consentita la libera vendita, in quanto non pericolosi e a basso impatto e soprattutto non in luoghi affollati e lontano da bambini, animali, automobili e cassonetti.
La nostra comunità ha sempre dimostrato grande senso civico, rispetto per gli altri e per il proprio territorio, popolato da tanti animali domestici e selvatici, pertanto rinnoviamo l’appello affinché si festeggi la notte di San Silvestro con questi stessi principi, affinché sia un momento di gioia evitando tutti quei comportamenti che possono mettere a repentaglio l’incolumità degli altri”.
Augurando a tutti un buon 2018 rinnoviamo l’appello alla responsabilità civica, in particolare nel rispetto della salute delle persone e degli animali.

RIGNANO SULL’ARNO
Limitare i botti di Capodanno è un obiettivo che parte dal basso: “L’Amministrazione si augura che vengano limitati gli usi che prevedono i cosiddetti botti e che i festeggiamenti siano – come nel passato – solo un’occasione di allegria e non di pericolo”.
“Spero che l’avvento del nuovo anno sia sinonimo anche di rispetto per le persone, l’ambiente e gli animali che sono particolarmente sensibili all’abuso di questi strumenti.
Sono altresì sicuro che i nostri cittadini eviteranno tutti quei comportamenti che possono mettere a repentaglio l’incolumità degli altri”, continua il Sindaco. “Con l’auspicio che questo appello venga recepito auguro buon anno nuovo a tutti i cittadini rignanesi.”

BORGO SAN LORENZO
Questo è quanto ha scritto su FB il sindaco Paolo Omoboni: “Ci sono le regole e c’è il buonsenso. Ci sono le regole e c’è l’attenzione verso gli altri, a prescindere dai regolamenti e dalle ordinanze.
Il regolamento di Polizia Urbana del Comune di Borgo San Lorenzo, all’ articolo 7, vieta ” di effettuare accensioni pericolose con energia elettrica, fuochi o in altro modo, esplodere petardi, gettare oggetti accesi, in luoghi pubblici o privati, o non adibiti allo scopo o non autorizzati”.
Come potete capire, non sarebbero sufficienti 2000 agenti di polizia municipale per controllare tutto il comune alla mezzanotte del Capodanno. È soprattutto il senso civico che deve guidarci nelle scelte che facciamo.
Tra qualche ora saluteremo il 2018 e daremo il benvenuto al 2019: fatelo con brindisi, abbracci e sano divertimento, nel rispetto di tutti”.

Share.

Scritto da

Leave A Reply

Facebook