Vittime della strada, con l’accordo della polizia Municipale arriva in Mugello il servizio di sostegno psicologico

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Siglato il protocollo d’intesa tra la Polizia Municipale dell’Unione Montana dei Comuni del Mugello e l’Associazione Gabriele Borgogni Onlus, che offrirà sostegno psicologico per i familiari delle vittime della strada e per gli operatori della stessa PM.

L’Associazione Borgogni nasce nel 2005 in memoria di Gabriele, tragicamente scomparso in un incidente stradale, con lo scopo di promuovere l’educazione e la sicurezza stradale oltre a fornire supporto alle famiglie colpite.

“Il protocollo che abbiamo siglato – afferma il Presidente dell’Unione dei Comuni Stefano Passiatore – mette a disposizione un supporto importante sia per le famiglie delle persone coinvolte in incidenti, che per gli operatori chiamati a intervenire, un aiuto fondamentale visti purtroppo i sinistri mortali che abbiamo registrato anche questa estate; un lavoro prezioso e utile per tutte le persone a viario titolo coinvolte, un supporto che mancava e che ora mettiamo a disposizione grazie all’impegno dell’Associazione Borgogni e al sostegno della Fondazione CR Firenze, grazie quindi a loro e grazie ai Comandanti della Polizia Municipale del Mugello che hanno sostenuto questa iniziativa”.

Il progetto, diffuso su tutto il territorio della Città metropolitana di Firenze, prevede la selezione, da parte dell’Unione dei Comuni, di professionisti qualificati per fornire sia servizi di sostegno psicologico, anche in situazioni di urgenza, sia colloqui individuali dedicati a familiari e operatori della Polizia Municipale, oltre che per gli operatori coinvolti in questo tipo di eventi.

“Con l’Unione dei Comuni del Mugello crescono ancora le adesioni al progetto “Mai più soli dopo un incidente stradale” – dice Simone Mangini, vicepresidente Ordine degli Psicologi della Toscana – L’alta partecipazione all’iniziativa dimostra l’urgenza e la necessità di questo servizio. Le cronache purtroppo sono piene di notizie di gravi incidenti stradali: il sostegno psicologico ai familiari, che vengono improvvisamente travolti da una tragedia, e agli operatori di polizia municipale, che intervengono in prima linea sulla strada, è un servizio di fondamentale importanza. Psicologi iscritti all’Ordine mettono a disposizione la propria professionalità per affrontare insieme a famiglie e agenti i primi, concitati e terribili, momenti ma anche le fasi successive, non meno delicate, di un percorso difficile e lungo che può essere superato con un sostegno specifico”

Il progetto, promosso dall’Associazione Gabriele Borgogni e reso possibile dalla collaborazione con l’Ordine degli Psicologi della Toscana, ha ottenuto i finanziamenti della Fondazione CR Firenze a valere sul bando “Social Crowdfunders”, ricevendo così i fondi per estenderlo a tutto il territorio della Città Metropolitana.

“Continuiamo ad ampliare uno dei progetti a cui teniamo di più – commenta la Presidente dell’Associazione Valentina Borgogni – nato proprio da una necessità, da una mancanza, che io stessa ho vissuto in prima persona. Con l’esperienza di Firenze abbiamo potuto consolidare un servizio che vuole aiutare le persone in un momento di grande solitudine e disperazione, e gli operatori che si trovano a gestire momenti di criticità non semplici. Spero che l’esperienza e la disponibilità’ riscontrata all’interno dell’Unione Montana dei Comuni del Mugello, possa diventare presto un servizio attivo in tanti altri Comuni perché avere un sinistro stradale mortale non può essere trattato differentemente in base ad un confine territoriale”.

Il bando è disponibile fino al 29 settembre sul sito dell’associazione https://www.gabrieleborgogni.com/ nella sezione “Bando Selezione Psicologi”.

Share.

Scritto da

Comments are closed.

Facebook