Pontassieve, scarsità d’acqua: vietati tutti gli usi non essenziali; l’ordinanza firmata dalla sindaca Monica Marini

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Anche Pontassieve vieta di usare l’acqua potabile per usi diversi da quelli alimentari e igienico-domestici dal 30 giugno fino al 30 settembre. Firmata, infatti, dalla Sindaca Monica Marini un’Ordinanza con cui il Comune di Pontassieve vieta su tutto il territorio comunale di impiegare l’acqua degli acquedotti pubblici per usi non essenziali.

La sanzione amministrativa per chi contravviene a quanto stabilito nell’ordinanza varia dai 100 ai 500 euro.
La siccità e le temperature torride di questi giorni – afferma la Sindaca Marini – stanno mettendo a dura prova gran parte del Paese ed è importante provvedere subito con un’ordinanza per spingere le persone a usare in maniera accorta e responsabile la risorsa idrica, senza sprechi, per evitare razionamenti futuri. Fortunatamente sul nostro territorio l’emergenza non è ancora così grave e allarmante come in altre zone d’Italia. Questo grazie all’invaso di Bilancino e agli investimenti degli ultimi anni che ci permettono di vivere una situazione di relativa tranquillità, a dimostrazione che al Paese servono infrastrutture e serve la capacità di programmare gli interventi con una visione di lungo periodo”.
Condivi su:
Share.

Scritto da

Redazione

Leave A Reply