Mazzei (Insieme per Rufina): “Rivendico gli atti di rimborso TARI e TOSAP. L’opposizione…”

0

“Sono rimasta stupita nel leggere il comunicato del capogruppo di Democrazia e Solidarietà per Rufina (LEGGI QUI), da cui sembra che le opposizioni abbiano aderito ad un’iniziativa dell’amministrazione. Rivendico gli atti di rimborso TARI e TOSAP a sostegno delle imprese del territorio”. A dirlo in una nota è il capogruppo di Insieme per Rufina Chiara Mazzei, che risponde così al gruppo di maggioranza.
“Il sindaco Vito Maida mi ha chiesto di ritirare la mozione Tosap, in parte già recepita dall’amministrazione, per ripresentarla con un documento condiviso da tutti e tre i gruppi consiliari, proposta che ho accettato con slancio, perché convinta che sia un segno di collaborazione importante per il territorio e il sostegno alle imprese e all’economia – specifica Mazzei – Evidentemente, se c’è la necessità di mettere la bandierina sulle proposte della minoranza, la volontà di collaborazione e di ‘fare squadra’ non appartiene a tutti i membri del consiglio”.

Di seguito la nota integrale:

Sono rimasta stupita nel leggere il comunicato di ieri del capogruppo di Democrazia e Solidarietà per Rufina, da cui sembra che le opposizioni abbiano aderito ad un’iniziativa dell’amministrazione. Mi vedo costretta a specificare alcuni fatti, rivendicando gli atti di rimborso TARI e TOSAP a sostegno delle imprese del territorio. Infatti, anticipando di qualche giorno il Decreto Rilancio, ho protocollato due mozioni, una su rimborsi TARI, e una su rimborsi TOSAP. La mozione sui rimborsi TARI è stata adottata dall’amministrazione di Rufina senza che fosse necessario discuterla consiglio comunale, infatti sul sito del Comune sono state pubblicate le modalità di richiesta due settimane dopo la consegna del mio documento, per cui durante l’ultimo consiglio comunale, con soddisfazione, ho ritirato la mia mozione datata 14 maggio. Analogamente l’amministrazione ha adottato la mia richiesta di aumento delle superfici occupate da bar e ristoranti senza aumento della tariffa TOSAP, indicazione prevista dal Decreto Rilancio, pubblicato successivamente al mio atto. La mia mozione prevedeva altri due punti, e cioè di prolungare l’occupazione di suolo pubblico dei cantieri edili per un tempo equivalente alla chiusura dei lavori per decreto, senza aumento della tariffa, ed uno sconto per l’anno 2021 equivalente al periodo di chiusura per ambulanti ed attività commerciali che fanno occupazione di suolo pubblico. Né il decreto né la L287/1991 parlano di cantieri edili o di commercio ambulante. Il sindaco Vito Maida mi ha chiesto di ritirare questa mozione, in parte già recepita dall’amministrazione, per ripresentarla con un documento condiviso da tutti e tre i gruppi consiliari, proposta che ho accettato con slancio, perché convinta che sia un segno di collaborazione importante per il territorio e il sostegno alle imprese e all’economia. Evidentemente, se c’è la necessità di mettere la bandierina sulle proposte della minoranza, la volontà di collaborazione e di ‘fare squadra’ non appartiene a tutti i membri del consiglio.

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply