Forteto, Donzelli: “Fallita la discontinuità col passato. Deleghe a chi difese Fiesoli”

0

«Al Forteto sta succedendo ancora una volta qualcosa di inquietante. Personaggi tutt’altro che discontinui rispetto al pedofilo Fiesoli, che sappiamo avere ancora un’influenza importante nella cooperativa, avrebbero ripreso in mano direttamente il potere».
Questa la posizione di Giovanni Donzelli, deputato di Fratelli d’Italia ed ex vicepresidente della Commissione regionale d’inchiesta sul Forteto.
Secondo Donzelli «lo stesso presidente Palanti avrebbe affidato compiti pesanti al vicepresidente Francesco Rotini e al consigliere Alberto Bianco, che al processo hanno difeso la comunità e minimizzato sulle allucinanti regole che hanno reso quel luogo una setta. Si tratta di fatti gravissimi che il governo ha il dovere di verificare subito per intervenire e commissariare con urgenza la struttura».
Donzelli parla di obiettivo fallito da Palanti riguardo alla discontinuità che andava perseguita rispetto al passato. «Su una vicenda così delicata e anche per la tutela delle persone che lavorano al Forteto è necessaria una trasparenza che oggi non c’è».

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply