Furbetti del Redditto di Cittadinanza a San Godenzo e Londa, Petronici (FdI): “Misura inefficace che va rivista”

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Cristian Petronici, Presidente del Circolo di Fratelli d’Italia San Godenzo e Londa si esprime sulla recente notizia relativa ai percettori illeciti del Reddito di Cittadinanza scoperti sul territorio:

“Quanto avvenuto a Londa e San Godenzo dimostra che il reddito di cittadinanza sia da rivedere e che il Governo Meloni stia andando nella direzione giusta. Abbiamo appreso che le Stazioni dei Carabinieri di Londa e San Godenzo, in collaborazione con i militari del Nucleo Ispettorato del lavoro di Firenze, hanno deferito cinque persone per aver ricevuto indebitamente il reddito di cittadinanza.  Si tratta di tre uomini di origini africane ed una donna rumena, tutti residenti a Londa, oltre ad un italiano dimorante a San Godenzo. Tutti e cinque dichiaravano di abitare in Italia ma in realtà vivevano all’estero.

Tutto ciò dimostra l’inefficacia dello strumento e conferma che il nostro Presidente del Consiglio dei Ministri Giorgia Meloni stia andando nella direzione giusta, modificandolo e rendendolo usufruibile solo a chi non è in grado di lavorare.

Come Fratelli d’Italia continuiamo a sostenere che la miglior risposta sia aumentare i vari incentivi e ridurre le tasse a chi vuole assumere, ricreando così un circuito sano del lavoro.

Ringraziamo e ci complimentiamo con le forze dell’ordine per il lavoro”

Condivi su:
Share.

Scritto da

Redazione

Leave A Reply