Dicomano, Giannelli (capogruppo cdx): “Sulla strada comunale di Bricciana mancano le condizioni di sicurezza”

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Comunicato di Giampaolo Giannelli, capogruppo del centrodestra in consiglio comunale a Dicomano, sulle condizioni della strada comunale Bricciana; questo il testo integrale:
Nei giorni scorsi ci siamo recati a fare un sopralluogo nella strada comunale di Bricciana (Dicomano) dopo la segnalazione di alcuni residenti, che già inutilmente, a più riprese, hanno denunciato agli uffici competenti del comune, lo stato di abbandono e di pericolo della strada stessa.
Lo spettacolo che abbiamo documentato di persona con alcune foto (ma ne abbiamo fatte molte..) è incredibile tanto che e le foto non danno l’idea esatta dello stato della strada comunale. O meglio, di quello che era una volta una strada comunale, ridotta ora ad una mulattiera vera e propria, pericolosa e, come si vede dalle foto, con tratti nei quali è presente un pericolosissimo filo spinato (in altri punti, come si vede dalle foto, è andata giù ogni transenna che era presente). Una incuria che dura da tempo.
Ci chiediamo come possano gli autisti dei pulmini percorrere tranquillamente questa “strada” (di alcuni km) e ci chiediamo anche come si possa lasciare in lunghi punti della stessa il filo spinato, visto che è percorsa frequentemente da motociclisti e ciclisti, con tutte le problematiche del caso.
Strada nella quale vige il limite dei 30 km orari, ma, lo dico per esperienza diretta, rende impossibile andare oltre 10 km orari.
Nell’ambito dei fondi del PNRR l’ufficio tecnico di Dicomano ha inserito i lavori per le strade comunali, tra le quali anche Bricciana  I tempi però, tra pubblicazione del bando e effettuazione lavori non saranno sicuramente brevi. Auspichiamo che i fondi stanziati per la stabilizzazione e la messa in sicurezza della strada stessa. Nel frattempo, riteniamo indispensabile che la strada venga transennata in maniera adeguata, rimuovendo il filo spinato e ripristinando condizioni di sicurezza in particolare per i conducenti di veicoli a due ruote.

Condivi su:
Share.

Scritto da

Redazione

Leave A Reply