Reggello, incidente mortale al Poderino: vittima un 24enne della zona. Tozzi (Toscana Domani): “Tragica fatalità annunciata: la provinciale 89 è diventata troppo pericolosa”

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Incidente mortale costato la vita al 24enne Francesco Ferrini sulla provinciale 89 in località Poderino tra Reggello e Vaggio: sul tragico evento avvenuto lunedì scorso è tornata la consigliera regionale della lista “Toscana Domani” Elisa Tozzi, la quale si è soffermata sulla pericolosità di quel tratto di strada:

Una preghiera per una giovane vita spezzata: non oso neppure immaginare il dolore della famiglia di Francesco che si è vista strappare un figlio per una tragica fatalità. Una fatalità purtroppo annunciata, però, perché tutti noi residenti in zona sappiamo quanto questa strada sia divenuta pericolosa, specialmente in quel maledetto tratto di semicurva con accessi plurimi sulla Provinciale stessa, autorizzati ignorando la morfologia del luogo. Una strada trafficata, che è storico collegamento col fondovalle, oggi gravata anche dal traffico di mezzi pesanti, con tratti di scarsa visibilità e segnaletica, incastonata tra un abitato sparso di campagna e una zona industriale inopportunamente collocata in zona collinare. Una vera e propria trappola per residenti e lavoratori che la Città Metropolitana di Firenze deve mettere definitivamente in sicurezza, prima che tragedie come quella di Francesco si ripetano. Quella non è una zona che si presta al traffico di mezzi pesanti. La strada è percorsa fin dal mattino dai pendolari che poi alla sera fanno ritorno e se a questo traffico si aggiungono anche le immissioni dei mezzi pesanti che riforniscono le attività produttive, in una strada con quelle caratteristiche, i rischi sono evidenti. La velocità non è soggetta a controllo, alcuni vanno anche a forte velocità e ci sono dei punti in cui la visibilità non consente la messa in sicurezza, quindi è necessario intervenire al più presto per scongiurare altre tragedie

Condivi su:
Share.

Scritto da

Redazione

Leave A Reply