Mugello: Continua la polemica relativa alla esternalizzazione dei prelievi ematici nella Asl del Mugello

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Continua la polemica relativa alla esternalizzazione dei prelievi ematici nella Asl del Mugello. La gara di appalto per l’aggiudicazione di tale servizio rappresenta -secondo il presidente della Sds Mugello Carlo Campa – una misura per garantire nei prossimi sei anni servizi efficienti ed uguali in tutte le zone della Regione. L’Obiettivo è quello di garantire servizi uguali per tutti- anche per gli abitanti del Mugello che spesso si trovano in zone montane, evitando in questo modo di essere costretti ad impiegare un infermiere della Asl per molte ore comprese quelle del viaggio per effettuare un numero, comunque sempre limitato di prelievi.

Di parere completamente opposto il partito della rifondazione comunista del Mugello che invece prospettano “un progressivo smantellamento della Sanità pubblica con un ulteriore regalo ai privati. “questo non è altro un piccolo tassello di un disegno più grande – prosegue la nota di PRC – sempre smentito in passato dalla asl , che parlava sempre di trasferimento temporaneo dovuto a dei lavori di ristrutturazione che – per altro – ancora non ci sono .

Condivi su:
Share.

Scritto da

Redazione

Leave A Reply