Aumento del prezzo del latte alla stalla, Fratelli d’Italia: “Accordo tra Newlat e allevatori mugellani scaduto: la Regione dia risposte”

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Accordo scaduto tra l’azienda Newlat e i produttori di latte del Mugello a fine marzo. Lo denuncia Fratelli d’Italia con una nota firmata da Francesco Torselli, capogruppo in Consiglio regionale, e da Giampaolo Giannelli, membro dell’assemblea Anci; questo il testo integrale del comunicato:

“L’accordo di Newlat con i produttori di latte del Mugello è scaduto dalla fine di marzo. Il nuovo accordo sarebbe dovuto venire incontro alle esigenze dei produttori stabilendo un aumento di 3 centesimi a litro. Perché questo ritardo? La colpa sarebbe della Regione Toscana.

La stessa Newlat Mastrolia avrebbe riferito nella Commissione Controllo del Comune di Firenze che è in corso un confronto con la Regione per definire un ulteriore incremento del prezzo del latte al produttore.
Il grande assente in questa partita, continua ad essere la Regione, di cui non abbiamo ancora ascoltato la voce.

Ci attendiamo, quindi, dal presidente Giani e l’assessore Saccardi rassicurazioni, forti e chiare, sia sul rinnovo dell’accordo integrativo (che a nostro avviso deve essere rivisto al rialzo), sia sulla tutela della qualità dei prodotti, la tutela economica dei produttori e dei consumatori. Una filiera fondamentale come questa deve essere tutelata in ogni modo, senza se senza ma”. 

Condivi su:
Share.

Scritto da

Redazione

Leave A Reply