Ghiaccio sulle strade del Mugello, Gandola e Ridolfi (Cdx): “Non è stato sparso il sale, mancanza gravissima”

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Strade gelate nell’Alto Mugello, insorgono Gandola e Ridolfi del centrodestra, questo il comunicato integrale dei due consiglieri:

“La gestione delle strade così non va, nessuna altra parola per descrivere quanto accaduto nei giorni scorsi sulle strade dell’Alto Mugello divenute delle vere e proprie lastre di ghiaccio a causa del mancato spargimento di sale da parte degli enti gestori delle strade”

Così si esprime Paolo Gandola Consigliere metropolitano di Forza Italia – centrodestra per il cambiamento insieme a Mauro Ridolfi, Consigliere e Coordinatore comunale di Marradi, nonché membro del Consiglio dell’Unione dei Comuni del Mugello.

“Ieri e nei giorni precedenti ci sono stati diversi incidenti proprio a causa del ghiaccio, proseguono Gandola e Ridolfi, alcuni avrebbero potuto avere delle conseguenze molto gravi. Basti pensare all’auto rimasta in bilico sul ciglio della strada il località Quadalto nel Comune di Palazzuolo.

L’allerta ghiaccio era stata diramata con largo anticipo con il codice giallo, e allora? Come mai non è stato sparso il sale sulle strade?

A noi risulterebbe che i cantieri ne fossero del tutto sprovvisti, o quantomeno non ne avessero a disposizione in granuli adeguati ad essere effettivamente utilizzati. E’ corretto?

Sono le domande che faremo in Città Metropolitana, in Comune a Marradi e Palazzuolo e ci attendiamo risposte immediate per conoscere le relative responsabilità. Questa volta non soprassederemo, in quanto ciò che è accaduto è di una gravità inaudita. Siamo a dicembre, ormai, ed è impensabile che non si sia pronti per fronteggiare le prime gelate o le prime nevicate nei territori montani della nostra area metropolitana.

E’ tutto davvero assurdo, soprattutto se pensiamo che in molte strade e autostrade dal 15 novembre tutti gli automobilisti sono passibili di sanzione se non circolano con pneumatici da neve o con catene a bordo. E gli enti pubblici che fanno? A questo punto attendiamo chiarezza sulla situazione, nonché una presa di responsabilità dagli enti competenti affinché garantiscano risarcimenti agli automobilisti rimasti incidentati a causa delle strade ghiacciate – concludono Gandola e Ridolfi

Condivi su:
Share.

Scritto da

Redazione

Leave A Reply