Borgo San Lorenzo, Atria, Ticci e Margheri: “Caos Medici di famiglia: innalzato a 1700 assistiti il massimale”

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +
Atria, Ticci e Margheri,  consiglieri comunali di opposizione a Borgo San Lorenzo, si sono espressi sul tema dei medici di famiglia di zona: “Dalla nota ufficiale dell’Ausl Toscana Centro apprendiamo che ai pochi medici di base rimasti nella nostra zona é stato innalzato il massimale fino a 1700 assistiti – dicono i consiglieri – Seppur lecita questa decisione creerà notevoli disservizi nella già carente medicina territoriale.
Perché è chiaro che si andrà ancor di più a sovraccaricare di lavoro i medici di famiglia già fortemente impegnati con le campagne vaccinali Covid-19 e antiinfluenzale oltre che per le normali visite”.

“Sarebbe stato meglio coinvolgere i giovani medici per poter supportare questo incremento di servizio. Ancora una volta – concludono Atria, Ticci e Margheri – la Regione a trazione centro sinistra dimostra la sua poca lungimiranza e scarsa volontà a risolvere gli annosi problemi della Sanità Toscana“.

Condivi su:
Share.

Scritto da

Redazione

Leave A Reply