Bando nazionale ‘Pinqua’, in Mugello finanziati progetti per 15 milioni

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

C’è grande soddisfazione tra i sindaci mugellani per i 15 milioni di euro che arriveranno sul territorio grazie al Pinqua, il “Programma innovativo nazionale per la qualità dell’abitare” presentato a livello nazionale dalla Città Metropolitana e che è stato integralmente finanziato. Sono investimenti dello Stato indirizzati a riqualificare e incrementare il patrimonio destinato all’edilizia residenziale sociale, a rigenerare il tessuto socio-economico, a incrementare l’accessibilità, la sicurezza dei luoghi e la rifunzionalizzazione di spazi e immobili pubblici, nonché a migliorare la coesione sociale e la qualità della vita dei cittadini, in un’ottica di sostenibilità e inclusività.
Sono molti e variegati i progetti che così i singoli Comuni, tranne Firenzuola, potranno realizzare. A Dicomano sono destinati 2,3 milioni per la realizzazione di un nuovo teatro\cinema agli ex-Macelli, Scarperia e San Piero riqualificherà l’ex-discoteca H2, dove sarà collocata la Casa della Salute. Saranno realizzate nuove case popolari ed utilizzati tali fondi per l’emergenza abitativa a Vicchio, ma anche a Borgo San Lorenzo, Barberino, Palazzuolo e Marradi. Il Comune di Barberino realizzerà un centro civico a Galliano, nella ex-Casa del fascio della frazione e riqualificherà un immobile di proprietà del Comune in Corso Marco da Galliano.
A Vicchio si realizzeranno in località Paretaio di 10 alloggi Erp e un centro operativo per servizi essenziali alla popolazione per un importo di 2.522.000 euro.
Borgo San Lorenzo riceverà anche quasi quattro milioni di euro per interventi per il nuovo polo culturale a Villa Pecori Giraldi.
Fioccano le reazioni di soddisfazione dei sindaci e di chi, come Tommaso Triberti, ha avuto un ruolo attivo nella Metrocittà come consigliere delegato: “In un periodo complicato come quello che stiamo vivendo, fatto anche di preoccupazioni e di drammi, le belle notizie servono a ricaricare un po’ le batterie. A ridarti un po’ di carica.
Sapendo anche che di tanto lavoro, di tante battaglie, non tutto arriva in porto….ma quando succede è una bella boccata d’ossigeno! In modo particolare se ottieni risorse su temi come sociale e cultura, di cui oggi come non mai abbiamo necessità. Uscita infatti la graduatoria del PINQUA (Programma Innovativo Nazionale sulla Qualità dell’Abitare), tutti e tre i progetti della Città Metropolitana di Firenze sono stati finanziati. 45 milioni, più altre compartecipazioni, che arriveranno nella nostra area.
Un risultato splendido grazie al lavoro di una struttura tecnica, eccellente, e della parte politica con la Delegata Marini in primis.
Un ente, la Città Metropolitana di Firenze, che spesso viene sottovalutato ma che in questi anni sta producendo risultati davvero importanti su molti fronti. Di questi 3 progetti poi, uno è dedicato esclusivamente al Mugello. 15 milioni che serviranno a dare risposte sociali e culturali importanti in quasi tutti i comuni del Mugello. Per Marradi nello specifico serviranno alla realizzazione di due appartamenti per l’emergenza abitativa (oltre alla realizzazione di servizi per i turisti) in un momento storico in cui abbiamo sempre più bisogno di strumenti rapidi e flessibili per dare risposte immediate ai bisogni. Un bel risultato quindi e una risposta particolarmente importante su di un tema, quello sociale, che oggi più che mai deve essere al centro delle nostre politiche”.
“A volte i sogni si possono realizzare. Serve tenacia, impegno, non arrendersi nei momenti dove tutto sembra difficile, serve crederci davvero, serve avere una squadra che non molla – dice il sindaco di Borgo San Lorenzo Paolo Omoboni – Qualche anno fa lanciammo il progetto del nuovo polo culturale a Villa Pecori Giraldi. Sembrava un’utopia.
La notizia della settimana è che nell’ambito dei progetti presentati dalla Città Metropolitana sul bando nazionale Pinqua, saranno finanziati tre interventi che riguardano proprio Villa Pecori Giraldi, per quasi quattro milioni di euro, e un intervento su gli Ex Macelli per realizzare alloggi Erp per circa un milione e mezzo.
Un bel lavoro di squadra con i colleghi del Mugello e con la Città Metropolitana (un plauso al consigliere metropolitano Tommaso Triberti e alla consigliera Monica Marini).
Ora via alla progettazione, sperando che tutti gli enti coinvolti facciano la loro parte per velocizzare le procedure. La differenza tra un sogno e un obiettivo è semplicemente una data. Avanti”.
Soddisfatto anche il primo cittadino di Dicomano, Stefano Passiatore: “Anche Dicomano avrà il suo cinema/teatro. Sarò sincero, non credevo di poter fare questo annuncio prima della fine della mia esperienza di Sindaco… ed invece eccomi qua: il progetto per la realizzazione del teatro recuperando la struttura degli ex-macelli è stato finanziato dal Ministero.
Grazie al lavoro di Dario Nardella insieme a Monica Marini e Tommaso Triberti il ministero ha finanziato il maxi progetto del Mugello da 15 milioni di euro dove all’interno avevamo inserito circa 2.300.000 euro per la realizzazione del nostro intervento.
E così, ad un anno di distanza dal finanziamento ottenuto ed la progettazione, adesso otteniamo quello per la realizzazione dell’opera. Una bellissima notizia per Dicomano, una bellissima notizia per la cultura”.
Per il Comune di Barberino saranno finanziati i due progetti di riqualificazione e valorizzazione dell’Ex Casa del Fascio e di un immobile di proprietà del Comune in Corso Marco da Galliano, proprio nella frazione di Galliano. Il valore complessivo dei due progetti è di circa 2 milioni di Euro, di cui una parte già finanziati in precedenza da Regione Toscana e Comune di Barberino.
“Siamo davvero molto felici di apprendere questa bellissima notizia – commenta il Sindaco di Barberino Giampiero Mongatti – ed il piacere è duplice nel vedere che tutti i progetti presentati come ambito territoriale Mugello saranno finanziati. Segno dell’ottimo lavoro fatto come territorio ed anche, soprattutto, dell’ennesima dimostrazione delle grandi potenzialità che abbiamo come area. I tempi di liquidazione dei contributi non sono ancora chiari, ma i due progetti finanziati per Galliano, strategici per l’ente e per la frazione, sono già in fase avanzata di progettazione. Mi preme ringraziare di cuore la città Metropolitana di Firenze, il Sindaco Dario Nardella e i consiglieri metropolitani Monica Marini e Tommaso Triberti per il grande risultato ottenuto”.

Condivi su:
Share.

Scritto da

Redazione

Leave A Reply