Borgo, Omoboni: “Foro Boario da valorizzare. Serve area nuova per iniziative e per i giovani”

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Foro Boario da valorizzare, serve un’area nuova per le iniziative, soprattutto per i ragazzi”. A dirlo è il sindaco di Borgo San Lorenzo Paolo Omoboni che ha annunciato nei prossimi mesi l’avvio del nuovo Piano Operativo, che ripenserà le aree più degradate come il Foro Boario. Omoboni ha annunciato l’intenzione di iniziare a riqualificare l’area.
“Il tendone presente sulla curva di via Caduti di Montelungo, installato come struttura provvisoria e divenuto nel tempo permanente, è un emblema di quello che non vogliamo: antiestetico e insostenibile  scrive il sindaco – Vogliamo iniziare a riqualificare quell’area e per far questo dobbiamo puntare al bello, valorizzando l’aspetto sociale e di ritrovo, legato anche al sistema di piste ecoturistiche.
Per questo inizieremo nei prossimi mesi con l’installazione di alcuni attrezzi idonei per l’attività fisica degli anziani rimuovendo il vecchio tendone, prevedendo un utilizzo temporaneo per le associazioni nella stagione primaverile ed estiva, e recuperando spazio in un’area che si presta anche per inserire un nuovo pallaio. Su questo siamo aperti a proposte e idee migliorative.
Ovviamente c’è un tema di risorse – sottolinea Omoboni – Il parcheggio attuale andrà sistemato, consentendo di avere una porta di arrivo per le zone più centrali di Borgo (3 minuti a piedi stimati per piazza Cavour); un costo indicativo di 400mila euro. Per sistemare il capannone ex sede della Ginnastica artistica serve oltre un milione e mezzo di euro. Anche su questo credo non sia un tabù pensare ad una destinazione diversa.
Per quanto riguarda gli eventi e le fiere, dobbiamo prendere atto che c’è bisogno di uno spazio che permetta alle manifestazioni più importanti di crescere ulteriormente, che elimini problemi di viabilità, e dia la possibilità a tutti, ma soprattutto ai giovani, di organizzare iniziative in sicurezza. I ragazzi hanno diritto ad avere un’ area dove organizzare al chiuso e all’aperto feste, concerti e altre occasioni di divertimento.
Spero che nel percorso partecipato che faremo possano arrivare proposte concrete e sostenibili in questo senso. Magari proprio dai più giovani”, conclude il sindaco.

Condivi su:
Share.

Scritto da

Redazione

Leave A Reply