Buon compleanno alla Polisportiva Sieci: compie 50 anni

0

La Polisportiva Sieci compie mezzo secolo di vita. 50 anni di sport, valori e inclusione per la società di Sieci, che fu fondata nel 1971, in un momento di sviluppo per l’associazionismo ed il volontariato.

Cinquant’anni, salutati con orgoglio e riconoscenza anche dall’amministrazione Comunale, che hanno visto crescere piccoli e grandi atleti che grazie alla Polisportiva hanno potuto praticare sport, vivere lo sport e la bellezza del condividerlo con gli altri.

Raccontare 50 anni non è una operazione semplice, in mezzo secolo si racchiudono migliaia di storie, tanta passione, tanto impegno, tanto volontariato, fatica e gioia per i successi e per aver trasmesso i valori che ancor oggi vengono promossi.

La società nasce nel 1971 dalla volontà da un gruppo di volontari, tra i quali si ricorda anche il calciatore Maurilio Prini. Nel 1974 un importante spinta alle attività fu rappresentata dalla inaugurazione degli impianti sportivi (campo di calcio, pista di pattinaggio, campo per la pallavolo, campo da tennis), della sede sociale e del bar, Negli anni fino al 1980 la Polisportiva diventa il più importante centro di aggregazione per Sieci. Luogo di socializzazione e, soprattutto nei mesi estivi, di ritrovo, riferimento per giovani e adulti. Negli anni ’80 e ‘90 la Polisportiva continua ad offrire la possibilità di svolgere sport a bambini, ragazzi ed adulti allargando le discipline sportive: dal calcio alla pallavolo, al basket al pattinaggio, passando per il ciclismo, tennis, podismo, motocross.
“Negli ultimi anni – commenta l’assessore allo sport del Comune di Pontassieve Giulia Borgheresi – l’attività sportiva della Polisportiva è stata sempre stata più affiancata da valori di comunità che tramite lo sport portano messaggi di inclusione, come nel caso del rugby integrato – un progetto volto ad inserire, all’interno delle squadre, bambini con disabilità psichiche e cognitive – che negli ultimi anni ha creato a Sieci una delle esperienze più importanti di inclusione sportiva a livello nazionale”.

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply