Mugello: conclusa la vaccinazione nelle Rsa, iniziata quella nei centri diurni

0

Si è conclusa nella zona Mugello la prima somministrazione di vaccini agli ospiti delle RSA, Rsd (Residenze sanitarie per disabili) e Cap (Comunità alloggio protette). La somministrazione del vaccino anti-Covid19, nelle residenze sanitarie assistite, era iniziata lo scorso 31 dicembre ed ha interessato complessivamente 15 strutture della zona Mugello (11 Rsa, 2 Ra, 1 Cap e1 Rsd) per un totale complessivo di 369 ospiti vaccinati. Lo ha comunicato l’Azienda USL Toscana Centro.
“Il programma di vaccinazione contro il Coronavirus ed il relativo processo di immunizzazione degli anziani ospiti delle RSA e dei disabili ospiti di Rsd e Cap al momento è stato pienamente rispettato come aveva indicato la Regione e nella zona Mugello si è concluso nei tempi previsti limitatamente alla prima dose”, ha dichiarato il dottor Michele Mezzacappa, direttore della zona distretto Mugello. “Da oggi (18 gennaio) inizierà la somministrazione del vaccino nei centri diurni per anziani e disabili in attesa di tornare, dal prossimo 21 gennaio, nelle strutture residenziali per la somministrazione della seconda dose del vaccino, iniziando dalla struttura che per prima era stata interessata alla campagna”, aggiunge.
Nella somministrazione del vaccino all’interno delle strutture territoriali sono state impiegate le squadre Usca: ogni team è composto da un medico, un infermiere e un assistente sanitario e dai tecnici della prevenzione.
“E’ doveroso un ringraziamento a tutti coloro che hanno operato per l’organizzazione di tale attività in tempi brevissimi ed agli operatori dei Team Usca che, grazie al loro lavoro, svolto sette giorni su sette, hanno permesso di avviare la fondamentale campagna di vaccinazione verso anziani e disabili che vivono nelle strutture residenziali ovvero verso i soggetti più fragili della nostra comunità” – ha concluso Mezzacappa.

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply