(AUDIO) “Ottone Rosai. Pittore di Figura”. A Pontassieve la mostra a cura di Antonio Natali e Adriano Bimbi

0

Apre oggi mercoledì 3 giugno, nella Sala delle Colonne del palazzo comunale di Pontassieve, la Mostra “Ottone Rosai. Pittore di figura”, aperta con ingresso gratuito fino al 13 dicembre 2020.

Un’apertura che, in una prima fase, sarà possibile esclusivamente su prenotazione, chiamando ai numeri 0558360266 e 0558360344, oppure via mail all’indirizzo cultura@comune.pontassieve.fi.it.

Le opere esposte – selezionate dai curatori della mostra Antonio Natali e Adriano Bimbi – toccano momenti diversi della sua attività e mostrano un Rosai concentrato su scene di vita popolare, membri della famiglia, autoritratti e ritratti di artisti e letterati dei suoi contemporanei. La mostra permetterà di ricostruire il contesto fiorentino artistico nei primi decenni del Novecento, attraverso un viaggio tra le opere di un artista che ha segnato la scena culturale fiorentina nella prima metà del Novecento, a cui Firenze deve tanto e che, dalla rive dell’Arno, ha portato la Toscana nel mondo. Una mostra dove il percorso di Rosai s’incrocia con la sua capacità di raccontare l’esistenza dei soggetti rappresentati: caratteri e vizi, splendori, miserie di questo privi­legiato complesso culturale che era Firenze, restituito in maniera originale e sincera.

Donne e uomini dai lineamenti aspri, reali ed essenziali, come i personaggi dell’amico scrittore Vasco Pratolini. Un’esaltazione del quotidiano, del suo lato più poetico, da cogliere e tracciare tra le sfumature di una pittura forte, che dal quartiere dell’Oltrarno fiorentino evoca una umanità tanto fragile quanto attaccata saldamente al proprio essere comunità.

“Con Ottone Rosai. Pittore di figura – spiega il vicesindaco e assessore alle politiche culturali, Carlo Boni – si conclude Pontassieve in Arte 2019, il ciclo di esposizioni curate da Adriano Bimbi e Antonio Natali, che ha dato spazio ad artiste e artisti emergenti così come ai grandi maestri del ‘900. Avremmo dovuto inaugurare il 14 marzo, ma l’emergenza sanitaria ci ha costretto a fermarci. Abbiamo, però, voluto allestire la mostra ugualmente e lo abbiamo fatto, simbolicamente, in quella stessa data. Oggi, finalmente, possiamo aprire al pubblico e lo facciamo con grande gioia, perché una mostra che apre, una mostra gratuita e organizzata dal Comune, è un bel segnale di rinascita, anche per i nostri cittadini. Il nostro Paese deve tanto alla cultura e dobbiamo rimetterla al centro dell’azione politica così come della vita delle nostre comunità.”.

Un’apertura salutata con entusiasmo anche da Antonio Natali, che ha voluto sottolineare lo spirito con cui l’Amministrazione pontassievese ha voluto “sospendere ma non annullare la mostra, impegnandosi a prorogarla per offrire ai cittadini l’occasione di conoscere un’artista tra i maggiori del Novecento italiano e che ha rivestito un ruolo di riguardo nelle civiltà delle nostre terre. Quella di Pontassieve si è dimostrata un’Amministrazione che, invece di badare all’immagine come spesso accade, ha deciso, invece, di puntare sulla sostanza, ovvero sull’educazione delle giovani generazioni”.

Mostra finanziata da Fondazione Ente Cassa di Risparmio di Firenze, BCC Pontassieve e Toscana Energia. Con il contributo del Consiglio Regionale Toscano.

Apertura su prenotazione a cura dell’Ufficio Cultura del Comune di Pontassieve.

Ottone Rosai. Pittore di Figura a cura di Antonio Natali e Adriano Bimbi
Sala delle Colonne, Via Tanzini 32 – Pontassieve (Firenze),
dal 3 giugno al 13 dicembre

INGRESSO GRATUITO SU PRENOTAZIONE
Info e prenotazioni: 055/8360344 – 266 cultura@comune.pontassieve.fi.it

Di seguito l’intervista ad Antonio Natali e Adriano Bimbi, curatori della mostra:

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply