(AUDIO) La Rosa Dei Venti: come prima nulla più?

0

Lentamente, ma da meno di una settimana siamo ripartiti, ora ci sarà da verificare se questo inizio di fase 2 lo abbiamo gestito al meglio oppure no.  Comunque vada ci siamo rimossi da quell’isolamento resosi necessario con l’arrivo dell’epidemia. A giorni saranno 2 mesi che abbiamo fermato tutto e in questi 50/60 giorni chissà quante volte man mano che il tempo passava ci siamo detti oppure abbiamo sentito dire “NULLA SARA’ PIU’ COME PRIMA”.

Cosa significa questo? Significa che alla luce di quello che abbiamo vissuto e stiamo ancora vivendo, saremmo anche disposti a rivedere molte scelte dal nostro recente passato?

In zone come le nostre, dove, dopo la fine delle Provincie, alcune competenze sono passate alle Città Metropolitane, senza che queste ne abbiano neppure le risorse, esempio la scuola, dal momento che per riavviare l’anno scolastico 2020/21 dovremmo ripensare un po’ tutto nell’organizzazione scolastica, potremmo anche tornare all’antico?
Riascolta le opinioni di: Alessandro Scipioni, Giuseppe Matulli, Paolo Bartolozzi ,Masimo Biagioni, Michele Ventura.

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply