Covid, Tozzi (Lega): “Esercenti, commercianti e partite Iva ancora abbandonati”

0

“Esercenti, commercianti e partite iva ancora abbandonati; le ultime decisioni del governo sulle riaperture privilegiano solo le grandi imprese; serve uno sforzo sul territorio per sostenere queste categorie altrimenti c’è il rischio tracollo per l’intero settore del commercio locale; è’ preoccupante che gli interessi di queste categorie non trovino adeguato peso e tutela a livello nazionale”. A dirlo è Elisa Tozzi, responsabile provinciale della Lega, dopo il DPCM di ieri e le misure messe in campo in questi giorni dal Governo: “Un dato emerge chiaro: i reali interlocutori di della politica in questa fase sono state le grandi industrie e le federazioni sportive, che evidentemente contano di più del mondo di tutti quegli esercenti, commercianti e partite iva che riapriranno solo il 1 giugno (se ci arriveranno).
Il rischio è che scompaia nel frattempo gran parte di quel tessuto produttivo e commerciale territoriale che il 30 giugno le scadenze fiscali le dovrà pagare e che negli anni è stato costantemente vessato tra scontrini elettronici e studi di settore. Bastava confrontare il dato drammatico delle partita iva chiuse negli ultimi anni per capire la profonda crisi di questo settore, invece lo Stato continua a non dare risposte. E’ inevitabile a questo punto che siano le Regioni a dare un contributo per sostenere con risorse a fondo perduto il mondo degli esercenti e dei commercianti, anche per alleggerire i costi degli adeguamenti alle norme di sicurezza nelle riaperture, senza perdere altro tempo. In Toscana invece su questo fronte non è stato fatto alcuno sforzo, che oggi noi riteniamo indispensabile; anziché alimentare divisioni ideologiche, sarebbe meglio che la giunta regionale pensasse a sostenere una parte essenziale della nostra economia territoriale”.

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply