Coronavirus: un medico di famiglia con ambulatori a Contea e Londa è in quarantena

0

Un medico di famiglia residente a Scarperia, ma che lavora negli ambulatori di Londa e Contea, condivisi con altri colleghi, è risultato positivo al Coronavirus e si trova in quarantena. Sta bene ed è in buone condizioni di salute nella propria abitazione.
La ASL ha avviato l’indagine epidemiologica sui contatti stretti. Servirà, come avviene in questi casi, ad avviare le dovute procedure. Ricordiamo che l’indagine è portata avanti dalle strutture di Igiene Pubblica del Dipartimento di Prevenzione al fine di ricostruire i percorsi del soggetto positivo nei giorni precedenti alla comparsa dei sintomi.
Secondo quanto risulta alla nostra redazione il medico era stato assente dal lavoro tutto il mese di marzo per febbre e per sintomi più che sospetti, tanto da richiedere il 10 marzo l’effettuazione del tampone. Ma il test ha tardato ad essere eseguito ed il 6 aprile il dottore è così tornato al lavoro. Finalmente poi, nei giorni successivi e con evidente ritardo, il tampone è stato effettuato. Il medico è risultato positivo al test quando i sintomi erano spariti e soprattutto quando era ormai tornato operativo. Così il 17 aprile scorso, l’ambulatorio di Contea, che era aperto solo su appuntamento, è stato chiuso ed il medico messo in quarantena domiciliare.

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply