Rufina: è morto Romano Bettini. Il cordoglio del sindaco e dell’Audax

0

E’ morto ieri Romano Bettini. “Ci ha lasciato una grande persona, un grande uomo, uno sportivo straordinario, un amico di tutti i rufinesi“. Lo scrive su FB il sindaco Vito Maida: “Romano era semplicemente l’anima dell’Audax Rufina, il pilastro che per una vita intera ha sorretto la società sportiva, senza di Lui niente sarà come prima. Romano era tutto, massaggiatore, accompagnatore, dirigente, consulente, infermiere, ma soprattutto padre, nonno,e amico di decine di generazioni di ragazzi. Il sorriso di Romano era uno di quei rari sorrisi che illuminavano le nostre giornate al campo sportivo,aveva un sorriso contagioso un rispetto per tutti come pochi. Forse in pochi sanno che Romano Bettini otre a essere stato un parrucchiere di prima scelta, era impegnato in politica nel partito socialista italiano occupando il posto di consigliere comunale (negli anni 80) e con il suo impegno ha contribuito alla crescita della nostra comunità. Quando perdi qualcuno che ti è caro,spendi molte energie nel tentativo di reagire nella maniera giusta,ma non esiste una maniera giusta! Forse il modo migliore per onorare la memoria di chi se n’è andato è…continuare a vivere! Noi vivremo nel ricordo di Romano e non dimenticheremo quello che ha fatto per tutta la nostra comunità”. Alla moglie e ai figli il sindaco Maida ha espresso le sue più sentite condoglianze a nome di tutti i rufinesi.
Anche l’Audax Rufina con il Presidente, il Consiglio Direttivo e tutta la società ha voluto salutare Bettini: “Questa mattina ci ha lasciato una storica persona della nostra associazione: Romano Bettini.
È un giorno triste per tutti noi: Romano è stato da sempre un punto di riferimento per ognuno di noi, dai ragazzi, ai dirigenti, ai volontari. Tutta l’Audax Rufina si stringe intorno alla famiglia di Romano in questo triste momento.
Abbiamo perso un pezzo dell’anima della nostra società ma il suo ricordo e il suo esempio di passione e abnegazione sportiva rimarrà indelebile nelle nostre menti.
Alla moglie e ai figli giungano le nostre più sentite condoglianze.”

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply