Vicchio, pediatra a partire dal 24 gennaio. Accordo tra Asl, SdS e Comune

0

A partire da giovedì 24 e per altre quattro date la pediatra Anna Morandi sarà a disposizione presso i locali del distretto sanitario in Largo Don Corsinovi 1 (dalle 9.00 alle 13.00) a Vicchio, per le famiglie che a novembre, a seguito del pensionamento del pediatra, non hanno effettuato la scelta del medico in ambito limitrofo. Oltre al 24 gennaio, le altre date in cui le famiglie potranno recarsi presso il distretto sanitario, sono il 7 e il 21 febbraio e il 6 e il 20 marzo (sempre dalle 9.00 alle 13.00). Le cinque date di ricevimento della dottoressa Anna Morandi sono state fissate in attesa dell’arrivo del pediatra che a Vicchio prenderà servizio a tempo indeterminato dal prossimo mese di aprile.

La decisione è stata assunta dall’Azienda sanitaria locale Toscana centro di concerto con la Società della Salute Mugello e con l’amministrazione comunale di Vicchio e grazie alla collaborazione della dottoressa Maria Francesca Gola, medico pediatra e responsabile dei pediatri nell’ambito del Dipartimento della Rete Territoriale diretto da Daniele Mannelli. “Si tratta di un risultato importante per tutta la comunità – nota il sindaco Filippo Carlà Campa, presidente della SdS Mugello – che consente alle famiglie di avere un punto di riferimento continuativo in attesa dell’arrivo a primavera del nuovo pediatra”.

Nelle quattro date a disposizione per le famiglie presso il distretto di Vicchio, sarà possibile effettuare visite di controllo, richiedere certificati, consultare il libretto vaccinale e concordare il calendario vaccinale.

Ricordiamo che dal novembre scorso, data di pensionamento del medico pediatra di Vicchio, era già stata comunicata ai pediatri del Mugello dell’ambito territoriale la necessità di acquisire i nuovi assistiti anche in deroga al massimale, in attesa dell’entrata in servizio del pediatra a tempo indeterminato. La decisione era stata presa per permettere alle famiglie di Vicchio il mantenimento del livello di assistenza necessario per i propri figli.

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply