(Audio) La Rosa Dei Venti: L’epifania tutte le feste le porta via

0

Così recita un detto popolare, ma al tempo stesso ne esiste anche un altro che sostiene “anno nuovo vita nuova”. Mentre il primo è un dato di fatto incontrovertibile, del secondo non c’è certezza, anzi ci sarebbe da dire analizzando quanto accaduto in questi primi giorni del 2020, “anno nuovo vita vecchia” perché stando alle cronache, questa non è altro che la prosecuzione di quanto abbiamo lasciato prima delle festività natalizie.

Per la verità forse abbiamo iniziato il nuovo anno con una recrudescenza, sul fronte Mediorientale, che potrebbe essere foriera di un periodo piuttosto complicato. Questo per rimanere alla politica estera.
Per quanto invece attiene alla politica interna, davvero stando alle prime battute, nulla è cambiato fra gli ultimi giorni di dicembre e i primi giorni del 2020, il Governo continua a vivere alla giornata l’equilibrio instabile della maggioranza.
Sul fronte della cronaca si continua a morire in incidenti stradali, che definire assurdi è persino troppo delicato.
Sul fronte del Lavoro continuano le varie crisi aziendali disseminate su tutto lo stivale e con le giovani generazioni che continuano ad avere un futuro precario.

Non sarà utopia pensare, che cambiando il calendario cambi anche il nostro orizzonte?
Impossibile invertire un trend al quale forse ci siamo assoggettati?

L’abbiamo chiesto ai nostri opinionisti:
Alessandro Scipioni, Giuseppe Matulli, Paolo Bartolozzi ,Masimo Biagioni, Eugenio Giani.

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply