(AUDIO) Sanità, Spinelli a Saccardi: “Soluzione è una migliore programmazione, non il privato”

0

“La sanità toscana viaggia a due velocità. A confermarlo è l’assessore regionale Stefania Saccardi, che al problema delle liste d’attesa eccessivamente lunghe nella Asl Nord-ovest risponde con la ricetta ‘più privato'”. A dirlo è la consigliera regionale Serena Spinelli del gruppo Misto/Art.1-Mdp rispondendo proprio all’assessore: “Una ricetta troppo semplice – commenta la consigliera regionale Serena Spinelli – che non affronta né le cause dei ritardi né i problemi specifici dei singoli territori. Non ci si chiede, per fare un esempio, quale sia l’incidenza delle cronicità sulle liste d’attesa e attraverso quale programmazione territoriale si possa gestire questa condizione, che tanto influisce sui budget e sulle prestazioni sanitarie.
Non ci si può limitare insomma a prendere atto della situazione, ma decidere quali interventi programmatori si pensa di attivare per ridurre le liste d’attesa, al di là del semplice appalto della nostra salute ai privati. Anche sostenere che gli ospedali della costa e del nord-ovest della regione sono poco attrattivi per i medici e per questo carenti di personale è una spiegazione che rischia di apparire più come uno scarico di responsabilità. Mentre invece la programmazione degli organici e i concorsi sono di competenza regionale. In conclusione – afferma Spinelli – non bisogna ricercare soluzioni veloci, il ruolo della Regione è piuttosto quello di far funzionare al meglio la sanità pubblica, utilizzando le risorse nel migliore dei modi e garantendo a tutti i cittadini toscani un servizio omogeneo”.

Ascolta l’intervista completa

 

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply