Successo per la Fiera d’ottobre a Dicomano: a Pontassieve la Disfida del Bardiccio

0

Due giorni intensi, ricchi di eventi e di iniziative con le piazze stracolme di persone proprio come nell’antico mercatale medievale. Dicomano ha festeggiato l’arrivo dell’autunno con la storica Fiera di ottobre, quest’anno particolarmente ricca di appuntamenti. Sul filo conduttore della storia del Visconte di Ampinana Giovanni di Buto, la Fiera si è snodata da Piazza a Piazza passando per Via Dante Alighieri, la via delle stoffe in onore proprio del Visconte primo commerciante in stoffe a Dicomano. E come nel 1300 il mercatale dicomanese è tornato ad animarsi, per la gioia di grandi e piccini.
“Senza dubbio – commenta il Sindaco di Dicomano Stefano Passiatore – è stata una delle fiere più riuscite. Il tempo è stato ottimo e l’organizzazione, curata dall’Assessore Donatella Turchi con la direzione artistica di Serena Pinzani, è stata all’altezza delle aspettative. Molte attività per tutti i gusti, una grande partecipazione delle realtà del paese. Ciliegina sulla torta la prima Disfida del Bardiccio, con la collaborazione di Alessandro Sarti e vinta dalla Macelleria Fabbrini di Pontassieve di Antonio e David. Le zone principali della festa, Piazza della Repubblica, Via Dante Alighieri e Piazza Buonamici erano affollatissime di persone! Ci sono delle cose da migliorare delle quali faremo tesoro per il prossimo anno, ma senza dubbio è stata un grande successo di paese.” Tra le attività più partecipate i laboratori per bambini, il teatro in strada, gli spettacoli e la gara di torte fatte in casa vinta da Massimo Sollo. Una menzione speciale per il bellissimo Palio dipinto da Mauro Baroncini e la bella parentesi storica ricreata grazie al Corteo storico di Dicomano e al gruppo Capriccio Armonico. “Vorrei ringraziare – sono le parole di Donatella Turchi Assessore alle attività produttive – tutte le associazioni che con passione ed entusiasmo hanno partecipato in vari modi a questa due giorni, grazie ai dipendenti del comune di Dicomano, ai commercianti, agli operatori dei laboratori, agli artisti, agli attori, ai figuranti, ai musicisti, agli operatori del food, alle cantine, ai produttori agricoli, alle associazioni di categoria che hanno collaborato, ai macellai e agli chef che hanno animato la prima Disfida del Bardiccio, a tutti i giurati e a tutti i partecipanti della gara di torte.” Festeggiato l’illustre Visconte, al quale il Comune ha dedicato una targa apposta in piazza Buonamici, per Dicomano è tempo di bilanci. E della Fiera e della sua organizzazione si parlerà prossimamente in un incontro con tutte le realtà che hanno partecipato ed hanno contribuito al grande successo di questa edizione.

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply