(FOTO) Cappelletti: “La scuola Don Milani di Montebonello abbandonata dal Comune”

0

“Il plesso scolastico Don Milani di Montebonello è stato abbandonato dall’amministrazione comunale”. E’ quanto sostiene in una nota Cecilia Cappelletti, capogruppo della Lega in Consiglio comunale a Pontassieve.
A Cappelletti erano stati segnalati da genitori ed insegnanti problemi di infiltrazioni d’acqua già mesi fa, ma su questa problematica, sostiene, non aveva ricevuto risposta dalla Giunta dopo aver presentato un’interrogazione scritta. Cappelletti ci riproverà con un’interrogazione orale nel Consiglio del 7 ottobre.
Ieri la capogruppo della Lega ha svolto un sopralluogo nel plesso durante il quale insegnanti e custodi le hanno mostrato le aree dell’edificio in cui piove all’interno, come nella palestra, nella mensa e all’ingresso.
“Poi gli aspiratori nei bagni della scuola primaria non funzionano e all’interno degli stessi vi è cattivo odore di scarichi, in più non è sufficiente una sola linea telefonica per l’intero plesso scolastico”, aggiunge Cappelletti che ora aspetta risposte dall’Amministrazione comunale.

Ecco le foto scattate da Cappelletti durante il sopralluogo:

Di seguito la nota integrale:

Il plesso scolastico Don Milani di Montebonello è stato abbandonato dall’amministrazione comunale!
Già all’inizio dell’estate avevo presentato un’interrogazione a risposta scritta per sapere quali interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sarebbero stati eseguiti nel periodo estivo, in tutti e 14 gli edifici scolastici del territorio ed in particolare proprio relativamente a quello di Montebonello, in cui mi erano stati segnalati problemi di infiltrazioni di acqua.
Ma su tale problematica nulla mi è stato risposto.
All’inizio di settembre, ho ricevuto di nuovo segnalazioni da parte di insegnanti e genitori della scuola che mi hanno spinto a presentare per il prossimo consiglio comunale del 7 ottobre un’interrogazione a risposta orale dedicata alla questione.
In data odierna, mi sono recata personalmente presso la scuola Don Milani dove insegnanti e custodi mi hanno accompagnata a visitare il pessimo stato dell’arte all’interno dell’edificio. Mi sono state segnalate varie zone dell’edificio in cui letteralmente piove; ad esempio all’interno della palestra e degli spogliatoi; all’interno del locale mensa, nel disimpegno che porta dal locale mensa alla cucina (con pericolo di scivolamento anche per chi vi lavora) e dalla soglia della finestra (in cui devono mettere degli stracci per non far entrare l’acqua), dal soffitto all’ingresso della scuola, ed in tanti altri punti.
Oltre alle problematiche legate alle infiltrazioni, ho verificato che gli aspiratori nei bagni della scuola primaria non funzionano e che all’interno degli stessi vi è cattivo odore di scarichi; sarebbe necessario all’interno della scuola dell’infanzia un bagno per la classe dei più piccoli, ricavabile da un ripostiglio vicino; mancano i tappeti antitrauma sotto i giochi dei bimbi dell’infanzia nel giardino; ed esiste una sola linea telefonica per l’intero plesso scolastico, cosicchè se è necessario telefonare dalla primaria non lo si può fare dall’infanzia e viceversa, e già una volta si è verificato un problema per chiamare il 118 (sarebbe necessario un centralino); all’interno del locale mensa, il soffitto è molto alto e ciò fa sì che il rumore si propaghi e amplifichi in modo eccessivo rendendo sgradevole il momento del pasto per studenti ed insegnanti.
Tutto queste criticità erano state più volte segnalate dalle insegnanti; ma fin’ora non hanno trovato alcun riscontro.
Le scuole sono il biglietto da visita di un Comune perchè rappresentano l’importanza che si dedica alle future generazioni. Pertanto, mi auguro di avere, per studenti, genitori, insegnanti e personale scolastico della Don Milani, risposte certe ed esaustive circa la risoluzioni dei problemi.

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply