(AUDIO) 400mila chilometri pedalando in 200 Nazioni: a Pontassieve l’83enne Janus River

0

Janus River, il ciclista giramondo fa tappa in Valdisieve. Uno spirito libero, il più famoso viaggiatore su due ruote è giunto a Pontassieve ieri mattina dove è stato salutato oltre che dalla sindaca Monica Marini anche dai sindaci dei Comuni dell’Unione dei Comuni. La Toscana sarà l’ultima regione italiana che toccherà in questo suo viaggio, infatti dopo aver attraversato il nostro territorio (lunedì scorso Pelago e oggi sarà a Rufina) ripartirà da Civitavecchia direzione Sud America, con l’obiettivo di raggiungere al Terra dei Fuochi. Pontassieve, infatti, è una delle ultime tappe del suo “Extreme World Tour”, prima della partenza per il Sudamerica dove River ha già in mente un percorso di 12000 chilometri in 4 anni, lungo la parte del continente rivolta verso l’oceano Pacifico.

Un personaggio che racchiude tante storie e una scelta di vita decisa venti anni fa: quella di vivere su due ruote, dopo aver lavorato come manager nel mondo sportivo, con 3 euro al giorno e tanta ospitalità, “mi basta un piatto di pasta, un’insalata e un bicchiere di vino” ha più volte affermato durante i suoi viaggi River.

83 anni, Janus, gira il mondo con la sua bici dal lontano 31 dicembre 1999. L’uomo nato in Siberia da padre polacco e mamma russa, ha macinato fino ad ora 400mila chilometri e visitando ben 200 nazioni, rendendo partecipi di questa sua speciale storia migliaia di persone. L’obiettivo di Janus è di raggiungere Pechino entro il 2028 per festeggiare il suo 90esimo compleanno. In Valdisieve sta trovando tante persone disponibili ad accoglierlo per la notte.

L’anziano ciclista è un autentico temerario, pronto ad affrontare sfide improbabili, dal 1999 in sella alla sua bici è riuscito a toccare 125 stati e ancor oggi è deciso a non fermarsi, in compagnia della sua mountain bike, uno zaino, due cellulari, un sacco a pelo e poco altro.

Ascolta l’intervista realizzata dal nostro Stefano Galli a Janus River

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply