Turismo: patto tra Firenze e 18 Comuni per gestire i flussi e promuovere il territorio

0

Dopo la creazione dell’ambito turistico nel 2018 e dopo le rispettive approvazioni nei consigli comunali dei Comuni della Valdisieve, l’ambito turistico – che comprende anche la Valdisieve – diventa operativo. Giovedì 7 febbraio si è tenuta la prima riunione per la programmazione 2019 con particolare attenzione a temi molti cari al nostro territorio, come la decentralizzazione dei flussi turistici, l’attenzione per il Parco Nazionale Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna nel suo versante fiorentino ed eventuali altre aree protette, trekking ed escursioni a piedi, MTB, cavallo e per gli itinerari relativi a cerimonie e matrimoni nelle aree collinari e nelle dimore esclusive della Valdisieve, iniziativa, questa, tra l’altro già avviata da qualche anno a Pontassieve con il progetto Sposi in location.

Questa prima fase operativa ha visto riunirsi – alla presenza dell’assessore al turismo del Comune di Firenze Cecilia Del Re – gli amministratori dei 18 Comuni che aderiscono all’accordo sul turismo.

Itinerari culturali, verdi, sportivi ed enogastronomici per promuovere il territorio fiorentino: questo l’obiettivo del patto tra Comune di Firenze e i comuni dell’area metropolitana per dar vita ad iniziative e strategie di promozione turistiche a livello metropolitano che vedranno anche l’area della Valdisieve al centro di tante iniziative, per far scoprire ancor più questo territorio.

I Comuni dell’ambito turistico individuati dalla Regione Toscana sono Bagno a Ripoli, Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Figline e Incisa Valdarno, Firenze, Impruneta, Lastra a Signa, Londa, Pelago, Pontassieve, Reggello, Rignano sull’Arno, Rufina, Scandicci, Sesto Fiorentino, Signa e Vaglia.

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply