(AUDIO) Rosa Dei Venti: riascolta l’ultima puntata

0

Oramai anche il mese di gennaio sta per andare in archivio, dunque anche le elezioni di maggio si avvicinano, ma nonostante lo scorrere dei giorni, ancora si registra una calma piatta, che i partiti stanno mettendo in campo in attesa di non si sa bene che cosa.

A dire il vero qualcosa perlomeno a sinistra si è mosso, a Vicchio con le primarie del PD è stato scelto il candidato a Sindaco nella persona di Filippo Carlà Campa, altri Comuni invece avevano già scelto i candidati o con la conferma del Sindaco in carica o con la scelta attraverso le assemblee delle segreterie, mentre nei campi sia del M5S sia del centrodestra per ora solo delle ipotesi stanno circolando sia per quanto riguarda eventuali coalizioni tanto più per gli eventuali candidati.

Dopo la sonora sconfitta del 4 marzo dello scorso anno, con il successivo e comprensibile smarrimento dell’elettorato, ci saremmo aspettati una veemente offensiva delle destre e del M5S, che sull’onda dei successi e dei sondaggi avrebbero potuto tentare la spallata anche in queste zone, dove nonostante tutto ancora l’argine ha tenuto.
Questa è solo una nostra sensazione?
Se non si tratta di una sensazione, come spiegate voi questo avvicinamento alla consultazione di maggio, cosa cova sotto la cenere?

Riascolta il parere dei nostri 4 opinionisti: Eugenio Giani, Paolo Bartolozzi, Fabio Rubino, Giuseppe Matulli intervistati dal nostro Stefano Galli.

 

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply