“Pontassieve 2030”: un progetto innovativo per “rileggere” il paese tramite obiettivi ONU

0

Il 25 settembre 2015, le Nazioni Unite hanno approvato l’Agenda Globale per lo sviluppo sostenibile (“Agenda 2030”) ed i relativi 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs nell’acronimo inglese), articolati in 169 Target da raggiungere entro il 2030. Tramite l’adozione dell’Agenda 2030 è stato espresso un chiaro giudizio sull’insostenibilità dell’attuale modello di sviluppo, non solo sul piano ambientale, ma anche su quello economico e sociale. I 17 obiettivi ONU, infatti, non parlano soltanto di ambiente e consumi: tra i temi trattati la parità di genere, l’accesso all’educazione di qualità, la qualità dalla partecipazione democratica, e molto altro. A tre anni dall’adozione di questi importanti obiettivi, nel suo rapporto “L’Italia e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile – Rapporto ASVIS 2018”, l’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASVIS), alla quale il Comune di Pontassieve aderisce tramite ANCI, ha sottolineato le molte carenze nell’implementazione degli stessi in Italia, e la necessità di “localizzare” gli SDGs tramite azioni concertate a livello regionale e locale.
Per questo motivo l’Amministrazione Comunale di Pontassieve ha quindi deciso, in carenza di simili buone pratiche a livello italiano, di avviare un progetto sperimentale in vista della chiusura del mandato amministrativo. Il progetto, denominato “Pontassieve 2030”, punta alla redazione di un’analisi retrospettiva specifica di tutte le politiche pubbliche del territorio negli ultimi 5 anni attraverso la lente dei 17 obiettivi ONU, di modo da poter definire lo stato dell’arte del contributo pontassievese a livello regionale, nazionale e globale all’Agenda 2030, e da lasciare una base dati ed una traccia chiara alla prossima amministrazione comunale, sulla quale poter proseguire il lavoro. Il progetto, che vede il patrocinio dell’ASVIS e la collaborazione di importanti realtà associative italiane, sarà presentato durante un evento rivolto a tutti i cittadini e portatori di interesse a gennaio 2019, e si concluderà con un evento pubblico finale nel mese di aprile, con la presentazione del volume “Pontassieve 2030”. Il Comune ha inoltre aperto un bando di selezione per tre giovani laureati delle Università di Firenze e Siena per affiancare lo staff di progetto tramite attività di ricerca e redazione per tutta la durata del progetto come tirocinio retribuito non curricolare.
“Purtroppo, la discussione sugli obiettivi di sviluppo sostenibile approvati nel 2015 rimane spesso un tema da addetti ai lavori, senza che la cittadinanza vi sia in alcun modo coinvolta, quando invece gli SDGs riguardano la vita di tutti noi – dichiara l’Assessore alla Partecipazione e Attuazione del Programma, Jacopo Bencini – per questo, vista anche l’urgenza e le molte mancanze evidenziate nel rapporto ASVIS a livello italiano verso il 2030, abbiamo deciso di avviare autonomamente un processo innovativo ed ambizioso, che speriamo potrà servire alle amministrazioni future ed arricchire in termini di partecipazione attiva tutta la cittadinanza, le associazioni, le forze politiche del territorio”.

CLICCA QUI per consultare l’avviso per la selezione dei tre giovani laureati con tutte le informazioni e la relativa modulistica per avanzare la propria domanda

Fonte: www.comune.pontassieve.fi.it

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply