(AUDIO) Nencini: “Ponte di Vallina e SS67? Spero non finiscano nel dimenticatoio”

0

Sia a livello locale che a livello nazionale sono giorni in cui i temi relativi alla realizzazione delle infrastrutture sono tornati alla ribalta a causa della messa in discussione del Governo gialloverde di molte opere.
A livello regionale il futuro dello sviluppo dell’aeroporto di Firenze è messo in forte dubbio, mentre è notizia delle scorse ore che nel contratto tra Rfi e Ministero è stata inserita la revisione totale della stazione Foster/Tav di Firenze.
Preoccupazioni, secondo l’ex viceministro Riccardo Nencini che ha parlato a Radio Sieve, ci sono però anche per altre infrastrutture come la SS67 e il doppio ponte di Vallina, che interessano da vicino la Valdisieve ed il suo sviluppo.
“Sulla Toscana si sta abbattendo una posizione del Governo preoccupante. Se guardo alle opere già finanziate dai governi Renzi e Gentiloni e vedo ciò che rimane sono preoccupatissimo. Sull’aeroporto c’è uno stop, sulla Foster c’è la revisione del progetto. C’è il blocco del raddoppio della ferrovia tra Lucca e Pistoia. Poi non si parla più della Tirrenica e del tratto toscano della Fano-Grosseto. Vedo una situazione preoccupante.
Il Ministero delle Infrastrutture e Trasporti è in mano ai grillini, sempre molto duri sulla realizzazione delle infrastrutture nel nostro Paese. Il rischio è che mentre i governatori leghisti regionali del nord proteggeranno e salveranno le loro infrastrutture che i grllini non volevano, l’ira di Salvini e di Di Maio si abbatta sul passante di Bologna e sulle opere toscane di cui sopra. Utilizzeranno il No a queste opere per impostare la loro battaglia politica per le elezioni amministrative e regionali del 2019 e 2020.
Indipendentemente da come la si pensi politicamente la Toscana che vuole la crescita e nuovi posti di lavoro deve unirsi per difendere la conquista di infrastrutture che rischiano di venire cancellate.
Doppio ponte di Vallina e SS67? Spero che non finiscano nel dimenticatoio. Per la SS67 il ramo del nodo di Rufina è già stato progettato ed interamente finanziato, così come gli altri tratti. C’è un calendario che spero venga rispettato. Sul doppio ponte di Vallina gli ultimi problemi sollevati riguardavano la Soprintendenza e la Regione sta seguendo la vicenda. Di queste due opere non c’è né un sì né un no dal Governo e quindi spero che valga la programmazione svolta fino ad ora”.

Di seguito l’intervista integrale (realizzata il 26 ottobre scorso)

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply