(AUDIO) Izzo: “Nuovi treni sulla Faentina non prima del 2022. Per eliminare passaggi a livello e rifare le stazioni non servivano fondi straordinari”

0

Il presidente del Comitato dei pendolari del Mugello Maurizio Izzo ha parlato ai microfoni di Radio Sieve dopo la scelta di disertare l’incontro di ieri in Regione con l’assessore ai Trasporti Vincenzo Ceccarelli (LEGGI QUI).
“Volevamo un confronto ad hoc sulla Faentina e questo non ci è stato concesso” ha detto Izzo, che riguardo a come sono stati distribuiti i famosi 47 milioni di euro del recente protocollo sottoscritto ha di che lamentarsi: “Sono felice che a Pontassieve vadano 10 milioni e che a Dicomano e Vicchio vengano eliminati dei passaggi a livello, ma non sono Comuni danneggiati dalla Tav. Per togliere i passaggi a livello e rifare i marciapiedi alle stazioni non si dovevano utilizzare fondi ‘straordinari‘”.
Izzo non si dice affatto fiducioso sul fatto che a nuovi treni e nuove corse sulla Faentina la Regione Toscana e Trenitalia possano lavorarci concretamente e in tempi brevi: “I milioni del protocollo sono soldi veri. Il contratto di servizio va rinnovato e Trenitalia comprerà treni solo quando potrà investire, garantita da un contratto di almeno 15 anni. La nostra stima è che non arriveranno treni nuovi sulla Faentina fino al 2022“.

Ascolta l’intervista integrale a Maurizio Izzo

Condivi su:

Scritto da

Redazione

Leave A Reply